Gli 8 migliori caschi bici bambino

Ora che hai trovato la bici o il seggiolino giusto per il tuo compagno d’avventura preferito, devi prendere una decisione altrettanto importante: acquistare il miglior casco bici bambino.

Ci sono diversi aspetti da considerare al momento della scelta, ma tutto alla fine si riconduce a un’innegabile verità: il casco migliore è quello che viene effettivamente indossato.

Qual è il miglior casco bici bambino?

Con tutti gli stili, i colori e le caratteristiche tra cui scegliere, trovare il casco giusto per il tuo piccolo ciclista può sembrare un’impresa impossibile.

Ma al di là del design, prima di fare il grande passo, è importante fondamentale accertarsi che il casco si adatti il ​​più saldamente possibile al capo del bambino. Misurare la testa di tuo figlio è essenziale per garantire una vestibilità adeguata.

Diversi modelli sul mercato sono progettati con un sistema di regolazione interno per far sì che l’accessorio rimanga sempre al suo posto.

E anche se spendere di più non ti darà un casco più sicuro, è probabile che potrai ottenere una combinazione di leggerezza, traspirazione, facilità di allacciatura, buona vestibilità e stile che possono effettivamente essere i fattori più importanti nella scelta finale.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori caschi bici bambino:

1. Casco bici bambino Lixada

Lixada Casco Integrale per Bambini, Casco Bimbo...

Con questo casco della Lixada la versatilità e la sicurezza sono assicurate. È infatti progettato con dei bottoni sui lati che consentono di commutare l’accessorio da mezzo casco a integrale e viceversa. Le operazioni sono molto semplice e veloci.

La struttura “a metà” favorisce la massima traspirazione nelle giornate più calde: anche in caso di afa opprimente, il bambino potrà così indossare il casco senza soffrire.

La protezione totale lo protegge invece in modo efficace in caso di escursioni particolarmente impegnative.

Il casco si compone di guscio in PC rigido, schiuma antiurto EPS, imbottitura all’interno che può essere rimossa, mentre il mento è protetto da una imbottitura in materiale spugnoso.  rimovibile, imbottitura in spugna per il mento.

Pro

  • Protezione modulare. Offre diversi livelli di protezione a seconda di come viene configurato, se casco integrale o casco bici
  • Multisport. La sua struttura consente di utilizzarlo nella pratica di diverse specialità di bici e skateboard
  • Regolabile. Può essere utilizzato a partire dai 3 anni fino a 15 anni circa

Contro

  • Alcuni lo trovano un po troppo “plasticoso” e non adeguatamente robusto
  • Si fa un po’ di fatica a togliere la mentoniera
  • Il cinturino tende ad allentarsi con una certa facilità

2. Casco bici bambino integrale Rockbros

ROCKBROS Casco Bici Bambino Integrale, Caschetto...

Il casco è un accessorio un po’ difficile da far accettare ai più piccoli. Eppure, può salvare la vita.

Con la nostra esperienza e questo casco fra le mani siamo però riusciti a convincere anche i più recidivi.

Ideale per le specialità di bici dinamiche come la MTB e la BMX, può essere usato sia come casco integrale sia come caso normale: la mentoniera infatti si stacca facilmente.

È realizzato con un guscio esterno di policarbonato estremamente resistente agli urti e con un’imbottitura in EPS, che si può staccare per pulirla.

La circonferenza è facilmente regolabile girando la rotellina posta sul retro del casco.

La calotta multiforata consente una buona ventilazione e favorisce la traspirazione nelle giornate più calde

Pro

  • Protezione degli occhi. La visiera parasole allungata protegge efficacemente gli occhi
  • Comfort. Il cinturino del sottogola è imbottito per offrire una migliore comodità, senza sfregare sul mento
  • Vestibilità. Il casco può essere regolato in modo fine, si adatta bene alla testa e riduce la vibrazione

Contro

  • Non tutti sono convinti che si tratti di un casco sufficientemente robusto
  • Anche se è un casco integrale non è adatto all’uso su motociclette da cross per bambini. Va bene solo per il ciclismo tranquillo
  • Tende a stringere un po’ e può risultare fastidioso

3. Casco bici SkullCap

Ha un design di tendenza che piace anche ai più piccoli e si fa apprezzare per la sua leggerezza: pesa infatti solo quattrocento grammi. Favorisce una piacevole vestibilità, all’insegna della più totale sicurezza.

La sua struttura in policarbonato è molto resistente ed è unita in modo saldo e sicuro alla parte interna, che è invece prodotta in polistirene. In questo modo il casco si mantiene in perfetto stato in caso di urti contro parti spigolose e non uniforme, come nel caso dei marciapiedi.

È progettato per fornire la possibilità di regolarlo in modo continuo, in base alle specifiche esigenze.

Pro

  • Regolazione continua. Può essere regolato in modo continuo per garantire una vestibilità confortevole e sicura
  • Protezione integrale. Offre un’efficace protezione per tutte le parti della testa: anteriore, posteriore, superiore e laterale
  • Comodo. Il sottogola regolabile e l’imbottitura interna aumentano il livello di comfort

Contro

  • Secondo alcuni acquirenti, quando lo si indossa pecca molto di stile (anche l’occhio vuole la sua parte)
  • I materiali di cui è fatto non sembrano garantire la sicurezza che serve quando lo indossa un bambino
  • Alcuni componenti come il velcro che tiene l’imbottitura tendono a rovinarsi con una certa facilità

4. Casco bicicletta Uvex Kid

uvex kid 2, casco da ciclismo leggero per bambini,...

La sua struttura di soli 260 grammi ne fa un autentico peso piuma, perfetto anche per i più piccoli. Sviluppato con tecnologia Inmould garantisce al bambino una protezione efficace in caso di urto accidentale.

L’imbottitura rende il casco Uvex molto confortevole.

Può essere regolato in larghezza, per garantire una perfetta vestibilità man mano che il bambino diventa grande. Sono presenti 8 aperture che favoriscono un buon livello di ventilazione anche in estate.

E grazie alla speciale progettazione del sottogola, il casco si apre e si chiude facilmente con una mano sola. È possibile integrare una luce led.

Pro

  • Super leggero. Pesa solo 260 grammi, grazie alla tecnologia di costruzione Inmould
  • Si chiude con una sola mano. È progettato con un sistema di chiusura e di apertura semplice, azionabile anche usando una mano sola
  • Ideale per i più piccoli. I disegni con animali e la finitura lucida lo rendono ideale per i giovanissimi ciclisti

Contro

  • Il rivestimento interno è piuttosto stretto e può lasciare dei segni sulla fronte del bambino
  • I cinturini e le bretelle danno l’impressione di non essere molto robusti
  • il sottogola è regolabile solo su un lato

5. Casco da bici per bambini Exclusky

Exclusky Casco Bici Bambino 5-13 Anni, Casco Bici...

Pensato per i bambini che desiderano un casco “come quello dei grandi”, ha una visiera allungata e rimovibile. È adatto a specialità varie come BMX, ma anche sui roller e mini scooter.

Ha una calotta esterna monopezzo, stampata a iniezione super resistente e una calotta interna in EPS ammortizzante: una soluzione che protegge la testa del bambino assorbendo gli urti e nello stesso tempo garantisce un buon livello di comfort.

Presenta ben sedici aperture di ventilazione per dissipare velocemente il calore e per far traspirare il sudore, mantenendo la testa sempre asciutta.

Il sistema di regolazione e i cinturini regolabili favoriscono la vestibilità.

Pro

  • Luce di sicurezza. Ha una luce led posteriore con tre modalità di lampeggio per rendere la guida più sicura anche quando scende la sera
  • Igienico. All’interno è presente un cuscinetto in spugna rimovibile e lavabile per garantire massima igiene
  • Protegge dal sole. La visiera allungata protegge dall’abbagliamento del sole e dal contatto con gli insetti

Contro

  • Ha una vestibilità piuttosto stretta, il che a volte può ridurre il comfort
  • Alcuni componenti destinati alla chiusura sono un po’ delicati, rischiano di rompersi con una certa facilità
  • Diversi utenti segnalano che tira i capelli ogni volta che lo si toglie

6. Casco bici bambini XJD

XJD Casco Bici Ideale per Bambini e Adolescenti...

Protegge efficacemente in caso di urto accidentale, grazie alla struttura esterna in resistente materiale abs e la parte interna in eps, che favorisce l’assorbimento dell’impatto.

Attraverso l’apposita manopola si può regolare la dimensione per adattarla alla circonferenza del capo.

Inoltre è presente un cinturino con fibbia da impostare in base alle specifiche esigenze. Grazie ai fori di areazione la testa si mantiene sempre fredda, anche nei mesi più caldi. È disponibile nei colori rosa, blu e nero e in taglia small e medium.

Pro

  • Regolazione flessibile. Le cinghie regolabili in modo flessibile permettono di ottenere una migliore vestibilità
  • Molto robusto. È composto da una calotta esterna sagomata e da una interna in EPS, rivelandosi estremamente resistente agli urti esterni e ammortizzante all’interno
  • Facile regolazione. Un’apposita manopola permette di impostare con facilità la circonferenza dell’interno del casco in modo che sia adattabile alle differenti età dei bambini

Contro

  • Alcuni acquirenti si lamentano per il fatto che le rifiniture all’interno non sono molto curate
  • Tende a vestire un po’ grande e non sempre si adatta bene alla testa
  • È un po’ troppo pesante per essere portato a lungo da un bambino

7. Casco bici per bambini Meteor

meteor Casco Bici ideale per bambini e adolescenti...

Indossare il casco della Meteor è quanto di più facile si possa immaginare.

È infatti realizzato con uno speciale sistema di regolazione che rende molto semplice la sua regolazione, facendolo aderire perfettamente alla testa. In questo modo, la sicurezza è totale.

Ma anche il comfort è garantito: i fori di areazione facilitano infatti la circolazione dell’aria, per raffreddare con delicatezza il capo.

L’imbottitura è morbida e piacevole al tatto e previene la proliferazione batterica. Inoltre, non tira i capelli ed è rimovibile: in questo modo si può pulire con facilità.

Pro

  • Integralmente lavabile. L’imbottitura è rimovibile e consente la pulizia degli elementi che assorbono il sudore
  • Protezione efficace. La regolazione del casco permette di farlo aderire perfettamente alla testa del bambino, garantendo una perfetta protezione
  • Leggerezza extra. I materiali costruttivi lo rendono estremamente leggero, enza compromettere la robustezza e la solidità strutturale

Contro

  • La plastica con cui è realizzato non sembra di buona qualità, facendo dubitare della sua durata
  • Secondo diverse segnalazioni la superficie si graffia con una certa facilità
  • L’imbottitura tende a far sudare un po’ la testa nei mesi più caldi

8. Casco da bici bambina Alpina Hackney Disney Minnie

ALPINA Hackney Disney, Caschi da Ciclismo Girls,...

La bici sì ma il casco no? Niente paura: ci pensa Minnie a farlo indossare.

Con la sua estetica raffinata e curata nei dettagli, questo modello dona un look esclusivo a ogni piccola ciclista.

Grazie alle prese d’aria viene favorita la massima ventilazione, mentre il comfort è garantito dal sistema Run che consente una regolazione in altezza.

Piacevolmente leggero, assicura la massima protezione grazie al suo guscio infrangibile e anti-graffio.

Pro

  • Look curato. L’immagine di Minnie è raffinata e rifinita in ogni dettaglio
  • Leggerezza extra. La sua tecnica costruttiva lo rende piacevolmente leggero, ideale per essere indossato a lungo
  • Infrangibile. Ha una scocca infrangibile in policarbonato, che non teme neppure i graffi

Contro

  • Alcuni componenti, come la cinghia per stringere il casco, sono piuttosto delicati e a rischio rottura
  • Ci sono delle lamentele sull’imbottitura, giudicata insufficiente per garantire un adeguato comfort
  • La stampa non sempre è curata, a volte risulta sgranata

Guida alla scelta del casco bici bambino?

casco-bici-bambino

Un casco è il modo più efficace per ridurre il rischio di lesioni cerebrali traumatiche quando un bambino è in sella a una bicicletta, uno scooter o uno skateboard.

Questo dovrebbe essere sufficiente per convincere chiunque a indossarne uno, anche perché indossare il casco fino a 12 anni è obbligatorio per legge. Ma purtroppo basta guardarsi in giro per rendersi conto che non è così.

La buona notizia è che, se tuo figlio indossa il casco nel modo corretto e lo aiuti a regolare la misura in base alle dimensioni della sua testa, le possibilità di subire una lesione cerebrale traumatica diminuiscono di quasi il 90%.

  • Cerca la giusta vestibilità

Per trovare la taglia giusta per il tuo bambino, avvolgi una corda intorno alla sua fronte e poi posizionala su un metro (o usa semplicemente un metro a nastro da sarto). La maggior parte dei caschi per bambini piccoli è adatto a circonferenza della testa di circa 47 cm.

Alcuni modelli hanno anche più dimensioni di imbottitura interna in modo da poter ottenere una vestibilità più comoda.

Una volta trovato il casco da bicicletta giusto, posizionalo sulla sua fronte, a circa 2,5 cm sopra le sopracciglia. Le cinghie regolabili laterali devono essere impostate in modo da formare una V appena sotto le orecchie.

Il cinturino del mento andrebbe allacciato in modo che sia aderente sotto il suo mento e facendo sì che solo una o due dita possano entrare tra il cinturino e il suo mento.

Premi contro il casco per assicurarti che non possa oscillare in avanti o indietro. Infine, chiedi a tuo figlio di sbadigliare e assicurati che il casco prema la parte superiore della testa del bambino quando lo fa. È importante che sia aderente, ma non così stretto da essere scomodo o crea un mal di testa da pressione. Ecco perché è importante valutare correttamente le misure casco bici bambino.

  • In-mold o hardshell

Se leggi le recensioni pubblicate nel web ti imbatterai spesso nei termini “in-mold” e “hardshell” per descrivere la costruzione del casco.

I modelli di fascia alta tendono a utilizzare la costruzione in-mold, il che significa che un guscio esterno in policarbonato è legato allo strato protettivo di schiuma EPS all’interno del casco in modo che i due si uniscano come un unico pezzo.

Nella costruzione hardshell, la schiuma EPS viene colata separatamente dal guscio esterno e le due parti vengono poi laminate insieme.

Nessuno dei due è definitivamente più sicuro dell’altro, ma i caschi in-mold tendono ad essere più leggeri e meglio ventilati. I caschi hardshell tendono ad essere più economici e a volte si consumano più rapidamente perché i due strati iniziano a separarsi.

Che cos’è l’MIPS?

Molti dei caschi sono disponibili nelle versioni MIPS e non MIPS. MIPS è l’acronimo di “Multi-directional Impact Protection System” e consiste in uno strato a basso attrito tra il casco e la testa che funziona come un piano di scivolamento.

In questo modo consente un movimento di 10 – 15 mm per contrastare le forze rotazionali impatto. In questo modo, può ridurre le commozioni cerebrali e le lesioni cerebrali.

Anche se non ci siano dati reali sui risultati comparativi di sicurezza dei caschi MIPS e non MIPS, gli inventori della tecnologia affermano che qualsiasi casco dotato di MIPS è almeno del 10% migliore nel gestire l’impatto rotazionale rispetto allo stesso casco senza MIPS.

Perché i bambini non indossano i caschi?

Far in modo che tuo figlio indossi costantemente un casco dipende innanzitutto da te. I bambini parlano tra di loro e si scambiano l’opinione che i caschi non sono belli.

Spetta a te in quanto genitore confutare queste idee sbagliate dando il buon esempio a tuo figlio. Ciò significa che quando sei sulle tue due ruote, devi essere il primo a mettere il casco. Se non lo fai, anche tuo figlio penserà di non averne bisogno.

L’altra chiave per convincere un bambino ad accettare la protezione della testa è dargli voce in capitolo su ciò che indossa. Tuo figlio o tua figlia dovrebbero essere con te quando vai a scegliere un casco.

Ci sono centinaia di design tra cui scegliere e se a tuo figlio piace il casco di marca che acquisti, ci sono molte più possibilità che lo indossi. E non dimenticare di verificare la presenza di prese d’aria per non far sudare la sua testa in estate.

Caschi da bici e da skateboard: qual è la differenza?

I caschi da bicicletta per bambini sono diversi dagli altri caschi perché sono progettati per sopportare una forza estrema in caso di impatto, come in una collisione con un’auto o in caso di caduta. E una volta che prende un colpo, dovrebbe essere sempre sostituito.

Un casco da bicicletta adatto per bambini è considerato sicuro se è omologato in conformità con la normativa europea EN1078. Prima dell’acquisto, controlla l’interno del casco per assicurarti che sia omologato: solo così aiuta a proteggere la testa efficacemente.

I caschi da skateboard sono più versatili dei caschi da bici perché possono essere utilizzati anche quando si va in scooter o sui pattini a rotelle. Calzano più vicino alla testa e hanno una maggiore copertura lungo la parte posteriore del collo. 

Sono fatti per resistere a impatti in caso di lievi cadute. Non sono progettati per proteggere dalla forza estrema di una grave collisione. Quindi, se a tuo figlio piace andare sia in bici che sullo skate, dovrebbe avere più caschi.

Diversi consigli per caschi bici per bambini

Dove acquistare il casco bici bambino?

Nei negozi di sport trovi qualche modello, ma il rapporto qualità prezzo non sempre è ottimale. Al contrario, la vendita online ti offre una gamma praticamente sconfinata di caschi per bambini, molti dei quali sono stati appena lanciati sul mercato.

Ne trovi un’infinità in Amazon al prezzo più basso, ma anche ilovebikee Bikester propongono tante offerte interessanti.

Conclusioni

Indossarne il casco è il modo migliore per i bambini (e gli adulti) di proteggersi da lesioni alla testa e farà stare più tranquilli i genitori.

Con tutta probabilità il tuo piccolo farà un sacco di storie ogni volta che dovrà metterlo o allacciare il cinturino, ma grazie ai design moderni e divertenti, i più piccoli si divertiranno a indossare il loro colore preferito o a mettere sul capo la testa di un dinosauro.

Molto versatile, il modello della Lixada si trasforma in poche mosse da mezzo casco a casco integrale e viceversa. È molto traspirante e si indossa piacevolmente anche nei mesi più caldi. offre diversi livelli di protezione e si regola con facilità in base alle dimensioni della testa del piccolo.


Domande frequenti

🚴🏻‍♂️ A che età un bambino può indossare il casco?

La risposta rapida e semplice a questa domanda è “un anno”. Questa è l’età consigliata dai pediatri. Intorno ai 12 mesi, i bambini sviluppano la forza del collo necessaria per sostenere il peso di un casco e per evitare che la testa dondoli in corrispondenza dei dossi.

Dopo un anno, i bambini possono iniziare a utilizzare i tricicli e salire sul seggiolino della bicicletta di un adulto.

🚴🏻‍♂️ Come dovrebbe essere posizionato il casco sulla testa del bambino?

Il casco dovrebbe essere basso sulla fronte. Dovrebbero esserci solo una o due dita sopra le sopracciglia. Il tuo bambino dovrebbe essere in grado di guardare in alto e vedere il bordo anteriore del casco da bicicletta sulla tua testa. Le cinghie sul lato sinistro e destro dovrebbero formare una “Y” e incontrarsi proprio sotto l’orecchio.

🚴🏻‍♂️ Il casco bici è obbligatorio per i bambini?

Sì, il codice della strada prevede il casco bici bambino obbligatorio fino a 12 anni.

🚴🏻‍♂️ È necessario far indossare il casco su una bici senza pedali?

In linea di massima si consiglia di farlo indossare al tuo piccolo anche sulla bici senza pedali. Oltre a proteggerlo efficacemente in ogni circostanza, questo ti renderà la vita molto più facile quando passerà alla bici tradizionale, perché è già abituato a indossare il casco.